Altri articoli disponibili su futuracoopsociale.it
News & eventi
Condividi Stampa

Progetto Calzini Spaiati: «Vieni a fare il servizio civile?»

Articolo di Francesca Benvenuto in Cooperativa e territorio - 12 Gennaio 2021

L’8 febbraio scadono i termini per la presentazione delle domande per il servizio civile universale. Futura ospiterà due volontari con il progetto Calzini Spaziati del Consorzio Leonardo. I giovani opereranno nel centro semi-residenziale, il nome del progetto è dedicato alla bellezza della diversità.

Perchè non fare un anno a Futura come volontario di servizio civile? Scadono l’8 febbraio i termini per la presentazione delle domande per il bando per il Servizio Civile Universale che quest’anno vede il Consorzio Leonardo impegnato con due progetti: uno nell’area dell’assistenza disabili  e uno nell’area minori. Del primo fa parte anche Futura con l’inserimento di due volontari che per un anno entreranno a far parte della vita della cooperativa a tutti gli effetti. Il progetto ideato da Consorzio provinciale si intitola “Calzini Spaiati” e fa riferimento alla giornata dedicata alla bellezza della diversità, nata in una scuola elementare del FVG, che quest’anno cadrà proprio il giorno prima della scadenza del bando, il 7 febbraio.

C’è il desiderio di sovvertire le regole e di raccontare al mondo che tutto è possibile.
Il più delle volte, durante il servizio civile, ciò che si riceve vale molto di più di ciò che si dà.

– Gianluca Pavan, presidente Futura

«Ogni anno – spiega il presidente Gianluca Pavan – ospitiamo due giovani che partecipano alle attività del centro semi-residenziale dove accogliamo una ventina di persone con vari gradi di disabilità. È un’esperienza molto particolare, perchè non si tratta solo di aiutare o di imparare come funzionano questi mestieri o le relazioni di aiuto. Spesso nei 12 mesi in cui i volontari stanno con noi scoprono che il mondo della disabilità non è quello che si immaginano: non c’è solo l’aspetto dato dal bisogno, c’è allegria, c’è voglia di andare oltre. C’è il desiderio di sovvertire le regole e di raccontare al mondo che tutto è possibile se cerchiamo soluzioni nuove o ci si aiuta. Il più delle volte, durante il servizio civile, ciò che si riceve vale molto di più di ciò che si dà».

Nel progetto dedicato alla disabilità sono previsti tredici volontari che prenderanno servizio in undici diverse sedi, diurne o residenziali, delle cooperative sociali associate al Consorzio Leonardo: FAI (Montereale Valcellina, Sacile, Orsago e Codroipo), Il Piccolo Principe (Casarsa, e San Vito al Tagliamento), Futura (S. Vito al Tagliamento), Il Seme (Fiume Veneto), Il Granello (San Vito al Tagliamento) e ACLI (Cordenons e Aviano). I giovani selezionati affiancheranno gli operatori in varie attività di socializzazione e di incentivazione all’autonomia, a favore degli utenti dei centri diurni o residenziali. «Sono molte le attività a cui possono partecipare, – spiega ancora Pavan – laboratori, uscite, attività individuali o di gruppo. C’è la possibilità poi di accedere anche agli altri progetti della cooperativa. Per esempio, nel 2019, uno dei due volontari ha chiesto di entrare a far parte del gruppo di operatori e utenti che è partito con Nave Italia, il brigantino più grande del mondo».

Il secondo progetto, invece, si intitola “Attenti ai ragazzi” e prevede l’inserimento di volontari in una casa famiglia. Non si tratta solo di un’esperienza arricchente: molti, infatti, sono gli studenti di materie sociali che scelgono di fare un’esperienza di servizio civile nelle sedi residenziali o semi-residenziali. «Lo scorso anno – spiegano i referenti del Consorzio Leonardo – hanno trovato lavoro nelle cooperative sociali del Consorzio Leonardo il 30% dei giovani in servizio civile».

Lo scorso anno hanno trovato lavoro nelle cooperative sociali del Consorzio Leonardo il 30% dei giovani in servizio civile.
– Consorzio Leonardo

L’esperienza del servizio civile universale dura dodici mesi e avrà avvio probabilmente verso metà del 2021. Il riconoscimento economico, a fronte di un impegno di circa 25 ore settimanali, è di € 439,50 mensili. Possono presentare domanda tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni non compiuti al momento della presentazione della candidatura. Non devono aver riportato condanne penali, essere cittadini italiani o regolarmente soggiornanti in Italia. Per candidarsi bisogna effettuare la presentazione della domanda di partecipazione esclusivamente online attraverso la piattaforma DOL (Domanda On Line) a cui è possibile accedervi tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o previa richiesta al Dipartimento di apposite credenziali. La scadenza per la presentazione della domanda è l’8 febbraio 2021.

Per avere maggiori informazioni è sufficiente contattare il Consorzio Leonardo al n. 0434/378726, cell. 3388658916 (anche WhatsApp) o inviando mail a leonardo.scu@confcooperative.it. È possibile indicare anche la cooperativa in cui si vorrebbe svolgere il servizio civile.


Vuoi dare una mano?
Futura è un luogo di solidarietà al servizio della nostra comunità. Tutti possono aiutare e dare una mano alle persone più fragili. Per fare qualcosa puoi acquistare i nostri prodotti di Natalefare shopping sul nostro sito dei regali solidali oppure fare una donazione a favore dei percorsi di inclusione sociale. Se sei un’azienda, puoi anche scegliere di affidare un lavoro alla nostra Fabbrica Solidale. Dona ora: con il tuo contributo nessuno sarà più escluso!

Ti è piaciuto l’articolo? Condividi

Il servizio civile di Elisa e Clarissa: ..

Scopri di più

Tommaso Grosso, DUM: «Nel post-Covid, ..

Scopri di più

#illavorodieducare
Julieta Iglesias: «Alla ..

Scopri di più

Futura verso l’immunizzazione da Covid-19

Scopri di più
Seguici sui social
POR FESR 2014 2020
ATTIVITÀ 1.2a 1 – DECRETO DI CONCESSIONE N.2064/PROTUR DEL 18/06/2018
PROGETTO: GENETICAMENTE DIVERSO: PROCESSO DI INNOVAZIONE SOCIALE SOSTENIBILE
FINALITÀ: implementazione e sperimentazione di modelli di servizi e lavoro inclusivo in risposta all’emergere dei bisogni del territorio. RISULTATI: migliorare gli attuali servizi offerti; ampliare i mercati di riferimento con un’offerta resa più competitiva da una riduzione dei costi di gestione e di produzione e dall’efficentamento del servizio offerto.
SPESA AMMESSA: € 184.543,22
CONTRIBUTO CONCESSO:€ 73.817,29