Altri articoli disponibili su futuracoopsociale.it
News & eventi
Condividi Stampa

Nuovi spazi di lavoro per i regali 100% solidali

Articolo di Francesca Benvenuto in Lavoro e prodotti - 10 Novembre 2020

Futura rinnova gli spazi di lavoro del reparto di regalistica solidale per renderli più inclusivi. Confezionamento, e-commerce e laboratorio abilitativo per persone con disabilità: tre reparti insieme per una produzione solidale in tutte le fasi. Tutto pronto per Natale: panettoni, ceramica, prodotti alimentari, calendari e agende.

Un nuovo spazio per un nuovo modo di lavorare: i tempi di crisi, se non altro, hanno il vantaggio di tirare fuori le risorse migliori delle persone. Perchè allora non innovare anche i reparti di lavoro e costruire nuove possibilità? È quello che è stato fatto all’interno della cooperativa sociale Futura che ha unito gli spazi di lavoro del reparto di regalistica aziendale, il magazzino dell’e-commerce www.geneticamentediverso.it e il laboratorio abilitativo, chiamato LabAb dove le persone con disabilità o svantaggio trovano uno spazio protetto dove intraprendere percorsi di crescita e autonomia lavorativa.

L’idea è nata dopo che il reparto di assemblaggio si è trasferito nella nuova sede di Futura Factory. Nello spazio libero rimasto prima è stato ristrutturato e ampliato il laboratorio abilitativo LabAb, poi è stato riorganizzato per ospitare anche il magazzino del portale e-commerce dei regali solidali, il servizio di imballaggi e spedizioni e il reparto di confezionamento e regalistica aziendale che proprio in vista del Natale ha un incremento di lavoro e ha bisogno di più manodopera. «Questo nuovo spazio – spiega Francesca Furlan, responsabile del reparto – ci permette di essere più efficaci in entrambe le attività. Da un lato fornire un servizio professionale alle aziende che ci scelgono per i loro regali di Natale e alle persone che acquistano solidale dal sito web, dall’altro in quella che è la nostra missione: aiutare le persone».

Ci permette di essere più efficaci nel fornire un servizio professionale e nel portare avanti la nostra missione: aiutare le persone.
– Francesca Furlan, responsabile regalistica aziendale

La vicinanza permette di condividere in maniera più facile e veloce bisogni e attività, oltre che a permettere alle persone con disabilità inserite nei percorsi di inserimento lavorativo di accedere al processo produttivo nella sua interezza rendendosi utili e favorendo anche l’iniziativa personale. Tutto è pronto, infatti, per il Natale: sono in arrivo i panettoni solidali con la loro scatola dedicata, gli angioletti Fil per chi desidera un regalo più simbolico, tutta la produzione in ceramica della cooperativa e i calendari, agende e biglietti di auguri personalizzabili che il reparto di grafica e comunicazione propone ogni anno.

«A darci la marcia in più, però, – spiega ancora Francesca Furlan – è il nostro sito e-commerce, il portale dei regali solidali. È l’unione di tutto quello in cui crediamo: facciamo solidarietà perchè diamo spazio ai prodotti delle cooperative sociali di tutta Italia, perchè proponiamo i prodotti realizzati nei nostri laboratori inclusivi, perchè per fare i pacchi e la gestione di magazzino includiamo qui dentro persone svantaggiate, perchè per promuovere il progetto diamo spazio a persone con disabilità che seguono il sito e i social network. Siamo solidali al 100%, in tutte le fasi».

Scegliere il territorio e la solidarietà alimenta un circuito che rende tutti più ricchi. Se è reale che oggi siamo tutti fragili, è ancora più vero che insieme saremo ancora più forti.
– Ilaria Miniutti, responsabile commerciale Futura

Gli oltre mille prodotti presenti sul sito provengono da 33 produttori sparsi in tutta Italia, da cooperative a laboratori in carcere alle fattorie sociali. Molte produzioni sono state inserite nel catalogo della regalistica aziendale e accompagnano i prodotti del territorio come il panettone solidale realizzato con il Panificio Bellotto o le bottiglie di Vino della Cantina di Ramuscello. «Il messaggio che vogliamo trasmettere – spiega Ilaria Miniutti, responsabile commerciale della cooperativa Futura – è che possiamo sempre fare qualcosa: scegliere il territorio e la solidarietà alimenta un circuito virtuoso che rende tutti più ricchi. È questo il momento per ritrovarsi come comunità e lavorare insieme affinché nessuno resti indietro. Se è reale che oggi siamo tutti fragili, è ancora più vero che insieme saremo ancora più forti».


Vuoi dare una mano?
Futura è un luogo di solidarietà al servizio della nostra comunità. Tutti possono aiutare e dare una mano alle persone più fragili. Per fare qualcosa puoi acquistare i nostri prodotti di Natale, fare shopping sul nostro sito dei regali solidali oppure fare una donazione a favore dei Progetti inclusivi per la disabilità. Se sei un’azienda, puoi anche scegliere di affidarci un lavoro o sostenere la Fabbrica Solidale diventando partener. Dona ora: con il tuo contributo nessuno sarà più escluso.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividi

Il Covid ferma l’inclusione: stop ai ..

Scopri di più

#illavorodieducare
Marco De Sibio: «Il ..

Scopri di più

«Il 2021 sarà migliore»: l’augurio dei ..

Scopri di più

Nasce in braille il nuovo album di Marilù Rossetti

Scopri di più
Seguici sui social
POR FESR 2014 2020
ATTIVITÀ 1.2a 1 – DECRETO DI CONCESSIONE N.2064/PROTUR DEL 18/06/2018
PROGETTO: GENETICAMENTE DIVERSO: PROCESSO DI INNOVAZIONE SOCIALE SOSTENIBILE
FINALITÀ: implementazione e sperimentazione di modelli di servizi e lavoro inclusivo in risposta all’emergere dei bisogni del territorio. RISULTATI: migliorare gli attuali servizi offerti; ampliare i mercati di riferimento con un’offerta resa più competitiva da una riduzione dei costi di gestione e di produzione e dall’efficentamento del servizio offerto.
SPESA AMMESSA: € 184.543,22
CONTRIBUTO CONCESSO:€ 73.817,29