News & eventi Condividi

“Progetto di Emozioni”: il libro virtuale nato durante il lockdown

Articolo di Francesca Benvenuto in Generale - 19 Giugno 2020

Un libro virtuale nato durante il lockdown da Futura e dalla scuola elementare di Caorle. “In un periodo in cui il distanziamento sociale ha invaso le vite di tutti noi noi abbiamo creato nuove possibilità di vicinanza, anche se virtuale”

Anche nel lockdown si può costruire qualcosa di nuovo. Proprio mentre tutta Italia era chiusa per l’emergenza coronavirus, un gruppo di persone del servizio semi-residenziale di Futura e la scuola primaria di Caorle sono riuscite a “incontrarsi” e a dare vita a un progetto di editoria digitale. “Abbiamo concluso da poco il Progetto di Emozioni che ha visto coinvolti i nostri “ragazzi” e i bambini della quarta elementare della scuola di San Giorgio di Caorle (VE). È stata un’occasione per mettere in pratica quella che a Futura è sempre stata quasi una predisposizione naturale: trasformare le difficoltà in vere opportunità! Ecco, allora, che durante il famigerato lockdown abbiamo partecipato a una fantastica iniziativa che ci ha visti co-protagonisti attivi!”.

Vedi il libro virtuale cliccando qui:

 Un Progetto di emozioni

Un Progetto di emozioni
Fai clic per leggere questo libro, realizzato con Book Creator
https://read.bookcreator.com

Tramite lo strumento Book Creator, i due gruppi, ognuno a casa propria e grazie al collegamento internet, hanno creato un libro virtuale interattivo nel quale le due realtà hanno avuto l’opportunità di presentarsi e scambiare parole, pensieri, foto, disegni. “In un periodo in cui il distanziamento sociale ha invaso le vite di tutti noi – continua Mattei –  noi abbiamo creato nuove possibilità di vicinanza, anche se virtuale”. Il gruppo di utenti coinvolti hanno dimostrato entusiasmo e soddisfazione nell’interagire virtualmente con i bambini della scuola e ognuno è stato impegnato attivamente nel dare il proprio contributo. Il progetto è stato coordinato dall’educatrice Sara Mattei e dalla maestra della classe quarta, Alessia Mattei, e ha trovato riscontro anche da parte della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di Caorle, così come dai genitori dei bambini e dalle altre maestre.

È stata un’occasione per mettere in pratica quella che a Futura è sempre stata quasi una predisposizione naturale: trasformare le difficoltà in vere opportunità.
– Sara Mattei, referente progetto 

Questo è il terzo progetto di inclusione sociale che Futura ha realizzato con le scuole elementari. L’anno scorso, per esempio, si è conclusa un’esperienza teatrale in collaborazione con la scuola elementare di Villotta dell’Istituto comprensivo di Chions. “L’inclusione sociale – spiega ancora Sara Mattei – è uno degli aspetti fondamentali perché possa essere garantita la qualità della vita di un individuo in generale e della persona con difficoltà in particolare.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividi

Factory al completo con il trasloco ..

Scopri di più

“Io voglio lavorare per una società più ..

Scopri di più

La BCC Pordenonese e Monsile sostiene il ..

Scopri di più

Si riparte: riapre ufficialmente il servizio ..

Scopri di più
Seguici sui social
POR FESR 2014 2020
ATTIVITÀ 1.2a 1 – DECRETO DI CONCESSIONE N.2064/PROTUR DEL 18/06/2018
PROGETTO: GENETICAMENTE DIVERSO: PROCESSO DI INNOVAZIONE SOCIALE SOSTENIBILE
FINALITÀ: implementazione e sperimentazione di modelli di servizi e lavoro inclusivo in risposta all’emergere dei bisogni del territorio. RISULTATI: migliorare gli attuali servizi offerti; ampliare i mercati di riferimento con un’offerta resa più competitiva da una riduzione dei costi di gestione e di produzione e dall’efficentamento del servizio offerto.
SPESA AMMESSA: € 184.543,22
CONTRIBUTO CONCESSO:€ 73.817,29