News & eventi Condividi

Coop Futura festeggia 30 anni celebrando lo sport inclusivo

Articolo di Giovanna De Caro in Cooperativa e territorio - 24 Luglio 2019

Ad aprire i festeggiamenti che proseguiranno anche in autunno, sarà la Festa dello Sport inclusivo in programma sabato 27 luglio, dalle ore 10, presso il campo sportivo di Savorgnano.

Sarà la Festa dello Sport inclusivo di Savorgnano ad aprire i festeggiamenti per 30 anni di attività della cooperativa sociale Futura di San Vito al Tagliamento. L’appuntamento è fissato per sabato 27 luglio, dalle ore 10 del mattino presso il campo di calcio messo a disposizione dalla G.S.D. Savorgnanese, in via Gazzola nella frazione di Savorgnano. Durante la giornata, si svolgerà il “Torneo Futura 30 anni” che coinvolgerà squadre di calcio a sette, calcio balilla e bocce in cui sono presenti persone con disabilità o svantaggio. Hanno già dato la loro adesione, oltre alle squadre di Futura, le cooperative sociali Il Granello di San Vito, Il Ponte di Ghirano, Noncello di Pordenone, Eventonuovo di Udine, Polisportiva 2001 di Gorizia, la comunità di volontariato DUM (Dinsi Une Man) di Tolmezzo e l’ANMIL. Durante la giornata sarà attivo un chiosco gestito dai volontari della Bocciofila Sanvitese che ormai da anni collabora con Futura partecipando attivamente ai progetti di inclusione sociale sul territorio avviati dalla cooperativa sociale. Le premiazioni sono previste per le 17.00.

Futura è nata nel 1989 dall’iniziativa di un gruppo di volontari de “la Nostra Famiglia” con l’obiettivo di offrire opportunità di lavoro a giovani con disabilità. Nel corso degli anni, la cooperativa si è ampliata attivando nuovi laboratori per il lavoro inclusivo e servizi alla persona con percorsi dedicati alla disabilità, alla psichiatria e allo svantaggio, anche in convenzione con l’azienda sanitaria. A distanza di 30 Futura è presente in zona industriale con due sedi: una in via Gemona (zona est) che sarà inaugurata in autunno diventando un vero e proprio polo di lavoro inclusivo, mentre nella sede ecosostenibile costruita nel 2009 in via Pescopagano (zona ovest) sta procedendo la fase sperimentale per la realizzazione in un percorso ad hoc per persone che hanno subito traumi invalidanti nel corso della vita (ictus, infarti, incidenti, ecc.). Parallelamente stanno prendendo sempre più corpo le attività e i progetti di inclusione sociale sul territorio: sport, musica, teatro e, in particolare, il servizio di “Turismo per tutti” che dopo Roma, la Finlandia e l’Irlanda, è stato selezionato per partecipare a Nave Italia, le iniziative di navigazione inclusiva della Fondazione della Marina Militare Italiana. “Futura trent’anni dopo? – spiega Paolo Belluzzo, uno dei primi lavoratori svantaggiati della cooperativa – Beh… l’avventura continua nel tempo. La cooperativa è cresciuta nel tempo in maniera esponenziale, in termini di persone, in termini di lavoro e di servizi alla persona. In questo progresso è rimasto sempre invariato lo scopo principale per cui è nata: dare l’opportunità anche alle persone con disabilità di partecipare alla vita sociale e di avere un lavoro, indice quest’ultimo, soprattutto, di dignità e di indipendenza economica. I 30 sono una tappa importante di cui essere fieri e orgogliosi. Una tappa che merita di essere celebrata”.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividi

Dallo smartworking alla mancanza di contatto: ..

Scopri di più

Un nuovo servizio per il territorio: ..

Scopri di più

Futura: “Attivi tutti ai disabili”

Scopri di più

Io, disabile, lavoro in smartworking: grazie ..

Scopri di più
Seguici sui social
POR FESR 2014 2020
ATTIVITÀ 1.2a 1 – DECRETO DI CONCESSIONE N.2064/PROTUR DEL 18/06/2018
PROGETTO: GENETICAMENTE DIVERSO: PROCESSO DI INNOVAZIONE SOCIALE SOSTENIBILE
FINALITÀ: implementazione e sperimentazione di modelli di servizi e lavoro inclusivo in risposta all’emergere dei bisogni del territorio. RISULTATI: migliorare gli attuali servizi offerti; ampliare i mercati di riferimento con un’offerta resa più competitiva da una riduzione dei costi di gestione e di produzione e dall’efficentamento del servizio offerto.
SPESA AMMESSA: € 184.543,22
CONTRIBUTO CONCESSO:€ 73.817,29