News & eventi Condividi

99domande su San Vito: un nuovo libro di Futura per unire il territorio

Articolo di Giovanna De Caro in Editoria - 2 Dicembre 2014

Sarà presentato lunedì 8 dicembre, alle 11, nella sala consiliare del Comune di San Vito. A cura di Pier Giorgio Sclippa con la collaborazione di autori sanvitesi, è realizzato dalla casa editrice della cooperativa Futura con i disegni del centro Semi-residenziale Punto Zero.

Una guida insolita, un itinerario che si snoda lungo tutto il territorio come fosse un dialogo tra due persone.
Si chiama “99domande San Vito al Tagliamento” ed è il libro che Futura edizioni, la casa editrice della cooperativa sociale sanvitese Futura, presenterà il prossimo lunedì 8 dicembre presso la Sala Consiliare del Municipio, alle 11.00.
Si tratta di un libro particolare: non un formato classico, ma una scatolina che contiene 99 schede, per ognuna una domanda e una risposta su San Vito al Tagliamento. Le schede sono suddivise in 9 sezioni composte da 11 domande l’una: storia, archeologia, architettura, letteratura, arte, musica, ambiente, sport e spettacolo, personaggi. Curatore del libro è Pier Giorgio Sclippa, bibliotecario e autore di numerose pubblicazioni sul sanvitese, che ha riunito intorno a sé un gruppo di autori tutti sanvitesi e presenti sul territorio: Patrizia Ballarin, Angelo Battel, Severino Danelon, Roberto Gargiulo, Pier Giorgio Sclippa, Antonio Garlatti, Roberto Petracco, Giovanni Tasca. Le illustrazioni e il progetto grafico, invece, sono il frutto della collaborazione con Punto Zero, il centro Semi-residenziale dalla cooperativa per adulti con disabilità: i disegni delle vedute o dei particolari di San Vito sono un’opera di Orazio Zanin, mentre gli sfondi dal colore acceso che contraddistinguono le sezioni provengono dai laboratori di pittura.
“Si tratta di un nuovo modo di raccontare San Vito: – spiega Donatella Jus, presidente della cooperativa Futura – una sintesi di cultura e valore storico, ma anche di solidarietà, la grande ricchezza sociale che da sempre contraddistingue il nostro territorio. Questo libro, infatti, è il risultato di un modo di lavorare che unisce tutte le risorse presenti, al di là dei limiti e delle difficoltà”. Alla presentazione interverranno, oltre a Futura e al  curatore Pier Giorgio Sclippa, anche il sindaco Antonio Di Bisceglie e Angelo Battel che ha collaborato con l’iniziativa.

San Vito al Tagliamento, 01 dicembre 2014

Maggiori informazioni: 99domande® è pubblicato da Futura Edizioni, la casa editrice di Futura Cooperativa Sociale Onlus. L’obiettivo è promuovere il libro come strumento di crescita personale e sociale attraverso progetti editoriali non convenzionali orientati a divulgare la formazione e la lettura come fonte di piacere e soddisfazione personale, sia negli adulti che nei bambini. È realizzato interamente in Italia, nei laboratori grafici e artigianali di Futura, i disegni sono una creazione del centro Semi-residenziale per disabili Punto Zero. Futura è una cooperativa sociale che si occupa di integrazione lavorativa di persone con disabilità e/o svantaggio sociale. Oltre ai laboratori artigianali (grafica, stampa, ceramica, bomboniere e articoli da regalo, assemblaggio), gestisce il centro Semi-residenziale Punto Zero, sviluppa percorsi di autonomia personale e abitativa e propone iniziative di turismo sociale locale e anche internazionale.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividi

Dallo smartworking alla mancanza di contatto: ..

Scopri di più

Un nuovo servizio per il territorio: ..

Scopri di più

Futura: “Attivi tutti ai disabili”

Scopri di più

Io, disabile, lavoro in smartworking: grazie ..

Scopri di più
Seguici sui social
POR FESR 2014 2020
ATTIVITÀ 1.2a 1 – DECRETO DI CONCESSIONE N.2064/PROTUR DEL 18/06/2018
PROGETTO: GENETICAMENTE DIVERSO: PROCESSO DI INNOVAZIONE SOCIALE SOSTENIBILE
FINALITÀ: implementazione e sperimentazione di modelli di servizi e lavoro inclusivo in risposta all’emergere dei bisogni del territorio. RISULTATI: migliorare gli attuali servizi offerti; ampliare i mercati di riferimento con un’offerta resa più competitiva da una riduzione dei costi di gestione e di produzione e dall’efficentamento del servizio offerto.
SPESA AMMESSA: € 184.543,22
CONTRIBUTO CONCESSO:€ 73.817,29